Verdure in tempura

Verdure in tempura

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredienti

Dosi per Persone:
3 Carote
3 Zucchine
200 gr Farina di riso
300 ml Acqua frizzante
Quanto basta Sale
Olio di semi di girasole

Aggiungi questa ricetta ai preferiti

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Caratteristiche:
  • Gluten Free
  • Vegan
  • 25 minuti
  • Dosi per 4 persone
  • Media

Ingredienti

Presentazione

Condividi

Le verdure in tempura sono un ottimo contorno per una cena sfiziosa e gustosa. La tempura è una pastella tipica della cucina giapponese fatta con farina di riso e acqua ghiacciata. Con questa possiamo friggere diverse varietà di verdure e di alimenti e per questa ricetta ho scelto zucchine e carote. Per una buona tempura è fondamentale seguire dei piccoli accorgimenti: l’acqua frizzante deve essere ghiacciata, la pastella si deve mescolare pochissimo (anche se ha dei grumi lasciatela così) la cottura deve avvenire in olio bollente dato che la tempura deve subire lo shock termico.

Passaggi

1
Fatto

Iniziamo mettendo l'acqua nel freezer. Facciamo diventare freddissima ma non ghiacciata.

2
Fatto

Laviamo e tagliamo le verdure a striscioline.

3
Fatto

In una ciotola mettiamo la farina, il sale e l'acqua frizzante ghiacciata.
Mescoliamo velocemente.

4
Fatto

Mettiamo abbondante olio per friggere in una padella dai bordi alti.
Se avete il wok è perfetto, così come la friggitrice.

5
Fatto

Prendiamo un po' di verdure per volta e passiamole nella pastella.

6
Fatto

Quando l'olio ha raggiunto la temperatura immergiamo le verdure pastellate.
Consigli utili: friggiamo poche verdure per volta per evitare che l'olio si raffreddi.

7
Fatto

Lasciamo cuocere un paio di minuti. Scoliamo prima che la tempura si colori.

8
Fatto

Lasciamo le verdure fritte su una gratella così che goccioli l'olio in eccesso.
Serviamo e mangiamo belle calde.
Mmm Che Bontà!

Rosy

Nel 2007 la celiachia bussa anche alla porta di casa nostra, mia figlia tredicenne improvvisamente si trova a dover rinunciare ai cibi che più amava: pasta, pane, pizza. Da sempre ho cucinato per far felici gli altri e proprio a lei non doveva mancare nulla: ho iniziato a impastare e re-impastare, ad infornare e sfornare. Dolce, salato, di tutto e di più. Con il giusto mix di pazienza, passione e farine sono arrivate le ricette giuste ed oggi sento la necessità di condividerle per farvi trovare ogni giorno il sorriso dello stare #Incucinasenzaglutine.

pizza in teglia
precedente
Pizza in teglia
penne con peperoni verdi e pomodorini
successivo
Penne con peperoni verdi e pomodorini
pizza in teglia
precedente
Pizza in teglia
penne con peperoni verdi e pomodorini
successivo
Penne con peperoni verdi e pomodorini

Aggiungi Commento